Sai che cos’è il durometro?

di | Agosto 22, 2019

E perché il tuo gommista dovrebbe averlo (e saperlo usare, ovviamente)?

Il durometro misura sostanzialmente la durezza dei materiali di gomma, espressi in scala Shore A da 0 a 100.

In altri termini potremo finalmente capire quando sarà giunto il momento di sostituire i nostri pneumatici perché diventati “duri”.

Questo strumento va impresso nella gomma, e a “fine corsa” c’è una scala che misura la rigidità della gomma. In una scala, chiamata Shore A, capisci lo stato del tuo pneumatico in base al punteggio che riceve.

Da un tot a un tot è una gomma in buono stato, da un tot a un tot è in uno stato un po’ peggiore e così via.

Uno strumento fondamentale, e che per te è importantissimo per capire a che punto sono le tue gomme.

Eppure… ancora molti continuano a non farne uso. Questo perché in molte officine c’è molta approssimazione, da una parte, e disinteresse verso i problemi del cliente!

Attento a quando ti parlano di gomme miracolose!

Capita spesso che le case madri ti vendano uno pneumatico come la cura miracolosa a qualsiasi male…Ma spot come “Il giusto pneumatico cambia tutto”, o ad esempio quando si parla di gomme da bagnato che ti permettono di non aver nessun problema quando piove, in realtà sono solo in parte veri.

Esistono pneumatici capaci di dare il massimo più sulla prova bagnato ma il vero nemico del bagnato è la mancanza di grip, la perdita di aderenza.

E quella non la recuperi quando piove, fin quando l’asfalto è bagnato non è mai recuperabile. Perché ci sono due fattori imprescindibili: asfalto bagnato, consumato, e una gomma che deve sopportare su 14 mm un elefante.

Quindi questa è una soluzione che non esiste, bisogna andare piano.
Quindi attento a quando ti parlano di gomme miracolose!