Cos’è l’ossidazione pianificata dello pneumatico?

di | Ottobre 30, 2019

Conosci il trucco della monetina? Ecco perché non serve a niente

Hai mai sentito parlare del trucco della monetina per capire se le gomme sono consumate? In pratica, qualcuno per controllare l’usura del pneumatico, consiglia di inserite nelle scanalature centrali una moneta da 1 euro: se le stelle sul bordo rimangono visibili, ti dicono che il momento di cambiarli.

C’è un problema però riguardo questo cosiddetto trucchetto: e cioè, non tiene conto del fatto che circa il 94% dei pneumatici oggi invecchiano per ossidazione pianificata, piuttosto che usurarsi.

Spieghiamo meglio: innanzitutto cos’è l’ossidazione pianificata?

L’invecchiamento dei pneumatici oggi avviene dall’interno verso l’esterno, non per usura, ma per ossidazione: l’interno delle gomme è posto a contatto diretto con l’ossigeno in pressione che porta la gomma a indurirsi e quindi lesionarsi.

Di conseguenza controllare l’usura dei pneumatici con la monetina può essere completamente irrilevante.

Ha senso parlare di spessore solo se fai più di 40000 km all’anno, perché sei in quel range di utilizzo che non va in ossidazione e riescono ad anticipare il consumo all’ossidazione.

La monetina lascia il tempo che trova perché peraltro la gomma al suo interno ha già un indicatore di usura che quando emerge significa che la gomma non funziona più.

Cos’è l’ossidazione pianificata dello pneumatico?

L’ossidazione pianificata è un processo di invecchiamento del pneumatico che avviene dall’interno verso l’esterno. Come abbiamo detto più volte, non ha nulla a che fare con la data di produzione del pneumatico.

In pratica dal momento in cui monti le gomme, i ponti di zolfo, che sono un attivatore di essiccazione, vanno in movimento e l’escursione termica del continuo “viaggio/mi fermo”, crea questo countdown tecnico.

Oggi le aziende produttrici hanno ridotto il periodo di ossidazione pianificata a 24-36 mesi. Per te è importante conoscere questo perché oggi si parla molto di data di produzione come indicatore di “vecchiaia” di una gomma.

Ma tu devi sapere che non è così. La data di produzione non è assolutamente rilevante per definire l’invecchiamento di un pneumatico! Ciò che conta sono esclusivamente l’utilizzo che se ne fa e il tempo, dal momento in cui sono state montate le gomme.