Il ferro da stiro: caratteristiche e modelli

di | Luglio 12, 2021

Il ferro da stiro rappresenta sicuramente uno degli elettrodomestici più comuni per quanto riguarda la routine quotidiana delle faccende domestiche. Spesso oggetto di un rapporto ambivalente di odio-amore, questo dispositivo rimane comunque indispensabile per poter mantenere i propri capi d’abbigliamento sempre in ordine.

Nel presente articolo cercheremo di capire quali sono i modelli più diffusi sul mercato e quali parametri considerare nel momento in cui andremo ad acquistare il nostro nuovo ferro da stiro.

I principali modelli di ferro da stiro

Le origini del ferro da stiro sono molto antiche e affondano le radici nella Cina del 206 a.C., quando, sotto la dinastia Han, vennero realizzati i primi rudimentali strumenti per stirare. Questi erano costituiti da recipienti in bronzo al cui interno potevano essere poste le braci bollenti che avrebbero poi riscaldato l’intera piastra da stiro.

Con l’avvento della tecnologia, alla fine dell’Ottocento, nacquero i moderni elettrodomestici e anche il ferro da stiro conobbe una rapida evoluzione, andando così sempre più ad avvicinarsi a quello che noi tutti conosciamo. Al giorno d’oggi, i ferri da stiro sono talmente ricchi di caratteristiche e di optional differenti, da dover essere suddivisi in diverse categorie. I più diffusi sono sicuramente i ferri da stiro a vapore senza caldaia, in quanto compatti e maneggevoli, quindi perfetti per famiglie poco numerose o per single. Questi sono in grado di assicurare risultati più che soddisfacenti mantenendo un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Allo stesso modo, anche i ferri da stiro con caldaia risultano ideali per un uso domestico ma, a differenza dei precedenti, sono dotati di una caldaia esterna che garantisce una maggiore autonomia, assicurando quindi un utilizzo più performante. Per chi si trova spesso a dover viaggiare, soprattutto per motivi di lavoro, molte case produttrici mettono a disposizione anche modelli pensati per essere messi in valigia: si tratta dei cosiddetti ferri da stiro da viaggio, cioè di elettrodomestici talmente piccoli da non creare ingombro all’interno del bagaglio. Date le loro dimensioni, questi pratici ferri da stiro non hanno un grande serbatoio e, quindi, sono pensati esclusivamente per stirare pochi abiti per volta.

La vera innovazione dei ferri da stiro riguarda la modalità di stiratura, ecco perché i nuovi ferri da stiro verticali, anche se più costosi, sono molto apprezzati. Essi, infatti, permettono di risparmiare molto tempo, approcciando ad un metodo rapido ed efficace, anche se meno performante dei classici ferri da stiro con caldaia separata.

Studiati per poter essere utilizzati ovunque, anche i ferri da stiro senza filo stanno conoscendo una rapida diffusione, proprio grazie alla loro praticità. Hanno le stesse caratteristiche dei modelli a vapore, quindi ideali per un uso quotidiano.

I ferri da stiro sono anche strumenti di lavoro, ecco perché esistono i ferri da stiro professionali, cioè dispositivi particolari con caratteristiche studiate per offrire risultati sempre eccellenti, oltre a poter essere impiegati per molte ore senza interruzioni. Tra questi ci sono, ad esempio, le macchine per stirare e le presse da stiro, entrambe concepite per una destinazione di tipo industriale per via dell’ingombro e dei costi.

Tutte le caratteristiche sopra descritte sono meglio approfondite nel sito www.migliorferro.it.

Come scegliere il ferro da stiro

Tra i molti aspetti da considerare nel momento in cui si acquista un nuovo ferro da stiro, i più importanti sono:

  • la struttura: i ferri da stiro si dividono in due principali categorie, quelli con caldaia separata e quelli con serbatoio interno;
  • il vapore: la quantità di vapore erogata è funzionale ai risultati che si vogliono ottenere, solitamente si consiglia di optare per un valore di almeno 30g/min.;
  • la capienza del serbatoio: è scontato dire che maggiore sarà la capienza della caldaia e più autonomia avrà il ferro da stiro;
  • la potenza: ciò significa avere una maggior velocità di riscaldamento dell’acqua e, quindi, di produzione di vapore.

Ogni ferro da stiro è, quindi, dotato di specifiche peculiarità che lo rendono differente dagli altri modelli presenti sul mercato. Proprio per questo motivo bisogna, innanzitutto, capire che tipo di utente siete, per poi orientare la vostra scelta al momento dell’acquisto.