Spazzola elettrica lisciante, funziona davvero?

di | Ottobre 28, 2020

Le spazzole elettriche liscianti sono un accessorio per la cura dei capelli davvero molto desiderato dalle donne. Il motivo di tanto successo sul mercato risiede nel fatto che sono in grado di unire i vantaggi di una comune spazzola, a quelli di una piastra lisciante. Le spazzole elettriche liscianti consentono di ottenere un’acconciatura perfetta in pochissimo tempo, sicuramente inferiore a quello richiesto dall’utilizzo di phon e spazzola tradizionale. Ma la spazzola elettrica lisciante funziona davvero? Scopriamolo insieme.

Spazzola elettrica lisciante, funziona davvero?

Come anticipato, la spazzola elettrica lisciante rappresenta il connubio perfetto tra una spazzola comune e una piastra lisciante. Nell’aspetto una spazzola lisciante è del tutto simile ad una tradizionale, ma la sua testa è decisamente differente, perché una volta collegata alla corrente elettrica dispone di alcuni elementi riscaldati in grado di lisciare appunto i capelli, nel momento in cui questi vengono spazzolati.

La testa della spazzola elettrica lisciante può essere definito come il suo cuore, e sulla superficie sono solitamente installate tre tipologie differenti di spazzole:

Setole esterne. Queste setole, installate lungo tutto il perimetro della testa della spazzola non sono riscaldate. Nel loro aspetto assomigliano più a dei piccoli pettini che a delle setole vere e proprie, e la loro funzione è quella di districare le ciocche. In questo modo è possibile incanalarle verso le setole più interne riscaldate.
Setole interne. Come detto, le setole più interne, a differenza di quelle esterne, sono riscaldate. Parliamo dunque del punto più importante dell’intera spazzola, perché sarà quello che una volta entrato in contatto con i capelli ne permetterà l’acconciatura. Questi elementi riscaldati possono essere presenti in differenti quantità a seconda del modello di spazzola, ma maggiore sarà il loro numero, più veloce risulterà la messa in piega.
Setole spazzolanti. Il ruolo di queste spazzole è molto specifico: proteggere la cute. In altre parole permettono uno spazzolamento efficace ma soprattutto più fluido. In alcuni casi questi elementi sono integrati nelle setole riscaldanti.

Come scegliere una spazzola elettrica lisciante

Il mondo degli accessori per lo styling è sicuramente molto vasto, proprio per questo motivo, prima di acquistare, vi consigliamo di reperire informazioni da portali competenti e completamente dedicati alle spazzole elettriche liscianti, uno su tutti MigliorSpazzolaLisciante.it. Ad ogni modo troviamo alcuni fattori che possono decretare la qualità della spazzola, anche perché molto spesso assenti nei modelli di fascia bassa.

Parliamo del rivestimento in ceramica degli elementi riscaldanti e dello ionizzatore. Per quanto riguarda il rivestimento in ceramica, questo permette di rendere più fluida la fase dello spazzolamento. In tal modo si evita che il capello possa rovinarsi a causa dello strofinamento con gli elementi stessi. La ceramica inoltre, consente una migliore distribuzione del calore, evitando che temperature troppo alte possano stressare i capelli.

Lo ionizzatore invece, è un particolare dispositivo presente in moltissimi prodotti destinati alla cura dei capelli. Tale dispositivo è in grado di emettere particelle cariche negativamente. Questo si traduce in un’azione antistatica sui capelli, che risulteranno di conseguenza meno crespi, più morbidi ed altrettanto lucidi. Questa tecnologia è solitamente presente nei modelli di spazzole elettriche liscianti di fascia medio-alta, mentre è raramente utilizzata per quelli eccessivamente economici, esattamente come il display montato sul manico che serve per visualizzare la temperatura di esercizio impostata.