Partecipazioni matrimonio: cosa non deve mancare

di | Marzo 8, 2021

Chi decide di sposarsi ha tante cose di cui occuparsi per organizzare un matrimonio all’altezza dei propri sogni. Tra gli elementi principali da gestire c’è sicuramente la lista degli invitati. Una volta definita bisogna comunicare loro le informazioni per partecipare al grande giorno e a questo servono le partecipazioni di matrimonio.

Cosa sono le partecipazioni del matrimonio

Come abbiamo anticipato le partecipazioni di matrimonio sono lo strumento che permette ai futuri sposi di comunicare il lieto evento a tutti gli ospiti con cui vorranno condividere la gioia di quel giorno. È quindi fondamentale curare questo elemento, perchè dà informazioni utili a chi la riceve e serve a comunicare un evento unico e irripetibile.

La partecipazione non è l’invito

Quando si parla di partecipazioni di matrimonio è bene distinguerla dall’invito. Per chiarire la differenza tra queste due comunicazioni è utile dividere l’evento delle nozze in due parti: la cerimonia e il ricevimento. Capita che alcune persone siano invitate solo alla cerimonia e altre, invece, alla cerimonia e al ricevimento. La partecipazione, quindi, è quella comunicazione destinata a chi volete che venga alla cerimonia. Generalmente all’interno della partecipazione c’è anche un cartoncino con l’invito per coloro la cui presenza è gradita anche al ricevimento, ma è possibile anche distinguere le due comunicazioni.

Gli elementi essenziali per ogni partecipazione di matrimonio

Come realizzare, quindi, una partecipazione di matrimonio elegante, utile ed essenziale? Scopriamo quali sono gli elementi che non devono mai mancare.

I dettagli che fanno la differenza

Le partecipazioni di matrimonio sono parte integrante delle decorazioni delle nozze e rispondono quindi allo stile e al tema dominante di quel giorno. Si tratta di una comunicazione, ma non di una come tante ed è importante che venga preparata tenendo conto di questa unicità. Non basta, quindi, un foglietto di carta con scritte le informazioni principali, ma è bello preparare delle lettere (in qualsiasi forma e formato) eleganti e curate fin nei minimi dettagli. In questo senso si possono utilizzare anche dei timbri personalizzati per il vostro matrimonio con incise le iniziali dei vostri nomi o un simbolo a voi caro da utilizzare per siglare ogni allestimento delle nozze, anche le partecipazioni. Queste non resteranno solo delle normali comunicazioni, ma diventeranno un caro ricordo di un giorno speciale che tutti gli invitati conserveranno con cura e affetto.

I nomi degli invitati

Volete fare davvero la differenza? Su ogni partecipazione scrivete il nome della persona a cui la state consegnando. È il modo migliore per far capire a quella persona che l’invito è stato pensato esclusivamente per lui. Le partecipazioni di matrimonio non sono dei biglietti da visita da consegnare indistintamente alle persone, ma l’invito a condividere una gioia unica e speciale e come tale riservata solo a poche persone.

I nomi degli sposi

Può apparire banale e superfluo, ma non lo è: indicare i nomi dei due sposi è fondamentale per la riuscita di una partecipazione. Il motivo? Spesso, solitamente parenti lontani, conoscono solo uno dei due fidanzati e ricevono la notizia delle nozze per la prima volta con la partecipazione. È elegante e corretto informarli del nome, almeno di quello di battesimo, del futuro coniuge. In partecipazioni più formali si può inserire anche nome e cognome dei futuri sposi. In tutti i casi è doveroso metterli per dare risalto ai protagonisti del grande giorno.

La data delle nozze

Trattandosi di un invito va specificato non solo a cosa si è invitati, ma anche quando. Una grande utilità delle partecipazioni di matrimonio è proprio quella di comunicare la data e di fissarla nel calendario in modo che amici e parenti possano organizzarsi e tenersi liberi per quel giorno.

Il luogo e l’orario della cerimonia

Come abbiamo visto la partecipazione è l’invito per la cerimonia ed è quindi fondamentale indicare dove si svolgerà. Che sia un luogo religioso o uno civile è necessario mettere il nome e l’indirizzo e, nei casi in cui si renda necessario per agevolare l’identificazione del luogo, anche delle brevi informazioni su come arrivarci.