Sant’Agostino ribolle d’amaranto, presentati squadra e maglia

Serata perfetta, quelle di ieri sera in Piazza Sant’Agostino, tutta amaranto in occasione della presentazione ufficiale di tutte le squadre dell’U.S. Arezzo 2016/17. Tanto calore dei tifosi che ha fatto da sfondo ai calciatori amaranto di tutte le età che sono saliti sul palco naturale offerto dalla location, incorniciata dalla splendida coreografia di luci e colori – rigorosamente amaranto e bianco – preparata dallo staff eventi dell’Arezzo in collaborazione con Tris Party Service, presente con un proprio stand nell’angolo adiacente InformaGiovani, insieme ad Orgoglio Amaranto, all’Amaranto Store e ai realizzatori e organizzatori del museo amaranto, Turchi e Ceccherini. Alla coreografia della serata hanno contribuito negozianti e ristoratori di Piazza Sant’Agostino, che oltre ad aver colorato le proprie attività di amaranto, hanno offerto particolari sconti a chi ha scelto, e sono stati tanti, di cenare in piazza prima della presentazione. Nella coreografia della serata, non possono non essere citati e ringraziati i tanti tifosi presenti, che hanno colorato d’amaranto con i fumogeni e le bandiere, facendo sentire a tutta la piazza la forza e il calore del tifo amaranto.

La serata è stata aperta dal saluto del Presidente Ferretti, poi hanno iniziato a salire sulla scalinata tutte le squadre,  a partire dalle due formazioni Esordienti, poi le due Giovanissimi, gli Allievi Nazionali di mister Violetti e infine la Berretti di Elvis Abbruscato. Proprio il nuovo mister è stato accolto con particolare calore dai tifosi, che gli hanno dedicato uno striscione e dei cori a ricordo del periodo vissuto da calciatore in maglia amaranto. In chiusura, prima che iniziasse la lunga parentesi dedicata alla prima squadra, è stato il momento dell’Arezzo Calcio femminile, di cui sono state presentate tutte le formazioni, dal settore giovanile fino alla prima squadra, che quest’anno militerà in serie B, accompagnata da Lapo, il cane mascotte che dallo scorso anno è stato “adottato” dall’ACF..

I calciatori della prima squadra dell’U.S. Arezzo sono saliti sul palco uno per uno, chiamati in ordine di numero di maglia dallo speaker ufficiale del “Città di Arezzo”, David Steccato, che ha chiamato le centinaia di tifosi presenti ad accompagnare con la propria voce, come poi accade in ogni partita casalinga alla lettura delle formazioni. A tutti loro sono state consegnate le tessere personali Lyoness, poi la squadra ha abbandonato il palco per lasciare spazio allo staff tecnico e a tutto il personale che lavora a diretto contatto con loro, staff medico, magazzinieri e infine la dirigenza, che si è presentata tutta insieme, con il Direttore Generale Riccioli e il Direttore Tecnico Gemmi che hanno brevemente salutato e ringraziato tutti i presenti.

120Prima dei saluti di chiusura, è arrivato un momento che non si può definire sorpresa, ma comunque non previsto fino all’ultimo momento. Era da un paio di giorni ormai che era di dominio pubblico che sarebbero state presentate anche le maglie ufficiali, e sono quindi entrate sul palco indossate da sei calciatori della prima squadra amaranto. Benassi, Garbinesi e Borra con le tre diverse divise da portiere, Muscat con la terza maglia celeste, Grossi con la seconda bianca e Moscardelli con la prima, quella tradizionale amaranto. Prima e seconda maglia sono delle rivisitazioni a colori invertiti di quella storica della Coppa Italia vinta negli anni ’80, la terza, ha la particolarità di avere davanti il cavallino amaranto disegnato dal testo dell’inno ufficiale dell’Arezzo.

La serata si è conclusa con i massimi dirigenti amaranto presenti, Ferretti, Riccioli e Gemmi, che hanno nuovamente raggiunto il palco e il microfono per ringraziare ancora una volta e salutare tutti. Saluti durante i quali è stata ben chiara ed evidente la perfetta sinergia fra di loro, vera nuova forza dell’U.S. Arezzo che si avvia ad iniziare la stagione 2016/17.

La fotogallery della presentazione in Piazza Sant’Agostino

X