Rigore di Caselli, la Berretti batte il Teramo a La Nave (1-0)

AREZZO
Ubirti, Ruscetta, Bassini, Quero, Salines, Battista, Gerardini, Sheshi, Caselli, Chioccioli, Sussi
A disposizione: Jashari, Mucciarelli, Neri, Bernardini, Crocini, Xhoan, Peppoloni, Tavanti, Boldrini
Allenatore: sig. Andrea Bernini

TERAMO
Bolognesi, Catani, Vanacore, D’Orazio, Campanile, Masullo, Collevecchio, Porrini, Tesone, Lijai, Faggioli
A disposizione: Natale V., Monacelli, Della Rocca, Di Tecco, Iachini, D’Andrea, Matera, Natale A., Sacchetti
Allenatore: sig. Rinaldo Cifaldi

Arbitro: sig. Izore Ologhola (Firenze)
1° assistente: sig. Luca Correra (Firenze)
2° assistente: sig. Alessio D’Amato (Siena)
Recupero: 3’+8′
Marcatore: 88° Caselli (A)

Terza gara di campionato per la formazione Berretti dell’U.S. Arezzo, allenata da mister Andrea Bernini. Gli amaranto erano impegnati nel pomeriggio di sabato sul terreno del Centro Sportivo “Arretium” de La Nave contro i pari età del Teramo. E’ stata una partita vibrante, combattuta e ad alta tensione, anche se di vere occasioni da rete non se ne sono viste e i due portieri hanno dovuto svolgere solo lavoro di ordinaria amministrazione, rimanendo quasi a guardare per la maggior parte della gara. Continui capovolgimenti di fronte, partita maschia e ruvida, ma i due reparti difensivi hanno avuto la meglio per tutta la gara, fermando sempre le azioni offensive al momento dell’ingesso in area di rigore. Ecco quindi che le uniche conclusioni verso le due porte sono arrivate da tentativi velleitari dal limite, mai realmente pericolose per i due estremi difensori. In questo generale e assoluto equilibrio, ci ha pensato Salines sganciato in proiezione offensiva a farsi trovare pronto a centro area al termine di un’azione insistita sulla destra di Caselli, costringendo il diretto marcatore al fallo per impedirgli di raggiungere l’assist che lo avrebbe messo da solo davanti al portiere. L’arbitro non ha avuto dubbi ed ha assegnato il penalty, trasformato dallo stesso Caselli che con freddezza ha spiazzato Bolognesi. Nonostante il lunghissimo recupero concesso dall’arbitro, non è successo più nulla fino al 98°, quando il triplice fischio ha sancito il primo successo stagionale della Berretti amaranto.

X