Poker alla Lucchese per l’ACF Arezzo

Acf Arezzo
Antonelli, Teci, Verdi (77’ Zeghini), Di Fiore (59’ Mencucci), Aterini, Binazzi, Baracchi (62’ Moscia), Arzedi, Razzolini, Carta (86’ Pastorelli), Casula (55’ Naticchioni).
Allenatore: Marx Lorenzini

Lucchese
Landi, Bengasi, Biancalana, Cantini, Di Lupo, Lehmann, Marchi, Masé, Nellini, Pieroni, Tognarelli. A disposizione: Rossi.
Allenatore: Maurizio Corti

Arbitro: Sig. Marco Marchioni (sezione di Rieti)
Assistente 1: Sig. Jacopo Pacini (sezione di Prato) – Assistente 2: Sig.
Dario Pettini (sezione di Firenze)

Marcatrici: 35’ Aterini, 53’ Verdi, 56’ Razzolini, 84’ Carta

Si apre in bellezza il girone di ritorno per l’Arezzo Calcio Femminile che si aggiudica il primo derby toscano di questa seconda fase del campionato nazionale di serie B calando un poker ben assestato ai danni della Lucchese di Maurizio Corti. Orfano di alcune giocatrici, il tecnico amaranto Marx Lorenzini non esita a tornare in campo con il collaudato 4-3-3: Antonelli tra i pali; Casula, al suo rientro da titolare, al fianco di Teci, Binazzi e Aterini; Verdi, Arzedi e sulla mediana e il tridente offensivo formato da Di Fiore, Razzolini e Carta.

Malgrado un terreno di gioco piuttosto scivoloso, il match decolla sin dal primo minuto mostrando un’Arezzo ben decisa a portare in cascina i tre punti ed una Lucchese pronta a riscattarsi dalla caduta del precedente weekend. In una gara dai ritmi sostenuti e piena di insidie, le amaranto non mancano però di rendersi pericolose con un triplice
tentativo di Verdi che, complice la prontezza del portiere lucchese, non trova la conclusione. Le amaranto non demordono e si fanno autrici di una serie interminabili di occasioni da gol che le locali lottare per imporre il proprio gioco. Intorno alla mezzora iniziano a svegliarsi anche le ospiti bianconere che, pur rivelando una buona presenza sul rettangolo verde, faticano a risalire nei pressi di Antonelli. Ci prova Bengasi al 32’, ma Binazzi sventa la minaccia sul nascere. L’incontro si sblocca definitivamente al 35’ grazie ad Aterini che, sugli sviluppi di un corner battuto da Carta, riesce ad ingannare l’estremo difensore rossonero portando l’Arezzo in vantaggio prima dello scadere del primo tempo.

Si mostrano fin da subito più accesi i toni della ripresa con le aretine consapevoli di dover mettere in cassaforte il risultato il più velocemente possibile e la Lucchese determinata riacciuffare le padrone di casa. Non vanno, tuttavia, a buon fine le prime due occasioni di marca amaranto che vedono le conclusioni di Carta e Di Fiore finire
fuori di poco. Al 50’ è Di Lupo a trovare in contropiede il varco verso la porta locale, ma Antonelli blocca senza troppi problemi. Il raddoppio dell’Arezzo arriva al 53’ con un bellissimo gol di Verdi che dalla sinistra della porta avversaria mette la propria firma per il 2-0 delle amaranto. Non passano che tre minuti e le aretine mettono a segno anche
il tris grazie ad una super azione di Razzolini che scavalca la difesa ospite trafiggendo i pali di Landi. Prova ad accorciare le distanze anche la rossonera Pieroni che tira in porta trovando però Antonelli pronta a deviare in direzione del palo. Si presenta anche Di Lupo, ma il portiere amaranto salva ancora una volta l’immacolato risultato di
capitan Teci e compagne. La ciliegina sulla torta la mette invece Carta che, servita magistralmente da Teci, trova l’angolino trasformando il tris in un poker amaranto con tutti i crismi.

Al termine del match, l’Arezzo festeggia dunque il primo brillante successo del girone di ritorno mettendo a segno la sesta vittoria consecutiva e la quinta senza subire reti. Un incoraggiante punto di partenza da cui affrontare il big match della prossima settimana sul campo della Lavagnese.

“Sono molto contento della prova che le ragazze hanno affrontato questa domenica- commenta il tecnico Marx Lorenzini.- Sapevamo che la Lucchese sarebbe stata un avversario decisamente ostico, eppure le ragazze hanno saputo condurre un match davvero impeccabile: un primo tempo bellissimo e un secondo tempo che ha consacrato il risultato. Inaugurare bene questa seconda fase del campionato ci permetterà inoltre di affrontare al meglio la sfida di domenica prossima, un match davvero importante che
ci saprà dire se potremo effettivamente giocarci la vetta della classifica oltre che il podio.”

X