Pesante sconfitta interna per i Giovanissimi

AREZZO: Casini, Fabbri, Nocentini, Pezzola, Leonessi, Tralci, Scarpini, Neri, Agati, Capitano, Bassini
A disposizione: Fabbrini, Fazzuoli, Guasticchi, Calussi, Colonna, Scassagreppi, Farsetti, Meoni, Joupay
Allenatore: sig. Andrea Tuzzi

LIVORNO: Lista, Canessa, Consani, Piccione, Petri, Salvadori, Stoppa, Fascioli, Curcio, El Kniri, Attore
A disposizione: De Chirico, Bani, Grasso, Raspanti, Simeone, Fremura, Pellegrini, Ivastanin, Le Rose
Allenatore: sig. Davide Balleri

Una partita giocata poco e male dall’Arezzo, a confronto con i pari età del Livorno, una delle formazioni più forti e rodate della categoria, con in panchina Davide Balleri. Gli amaranto sono partiti forte, e sono passati in vantaggio già al secondo minuto, con incredibile tiro di Scarpini dei 25 metri, che si è insaccato all’angolo alto, sfiorando sia palo che traversa. Unico lampo di giornata però, per i ragazzi di Tuzzi, messi sotto sul piano del gioco dai livornesi, e sempre troppo frettolosi nel calciare il pallone, invece che cercare il fraseggio e la costruzione di gioco. Il 3-1 finale per gli ospiti è maturato nel secondo tempo, dopo il pareggio a tre minuti dal riposo di El Kniri, che ha tagliato in due tutta la difesa amaranto, prima di infilare Casini in diagonale. Immediato il raddoppio, anche se al secondo minuto della ripresa, con un gran colpo di testa di Fascioli, che raccoglie una piunizione dalla trequarti di El Kniri e scavalca il portiere amaranto, leggermente fuori dei pali. La terza ed ultima rete degli ospiti arriva a dieci minuti dalla fine, con Le Rose, che raccoglie un pallone vagante a centrocampo e incunea nel lato destro della difesa amaranto, prima di battere ancora Casini in diagonale. Servirà più personalità, ai Giovanissimi amaranto, per riscattare le ultime opache prestazioni nelle prossime partite di campionato.

X