Partita della Pace

“I ragazzi palestinesi hanno gli stessi sogni dei giovani italiani”.
Così Aziz Almuhtasib, portavoce palestinese della squadra di calcio Al-Ahli Hebron, presente quest’oggi alla conferenza stampa di presentazione della “Partita della Pace” tra Al-Ahli Hebron e Arezzo Calcio in programma il prossimo 29 luglio alle ore 21.00 presso lo stadio comunale E. Faralli di Castiglion Fiorentino.

“Ringrazio il sindaco Agnelli e l’Arezzo che hanno fortemente voluto quest’amichevole che offre l’occasione per raccontare una Palestina diversa da quella trasmessa dagli organi d’informazione” conclude Almuhtasib.

L’incontro tra Castiglion Fiorentino e la società palestinese nasce grazie all’interessamento del castiglionese Stefano Cusin, primo allenatore italiano in Palestina.

“Quando ho incontrato Stefano abbiamo subito pensato a quest’amichevole. Penso che lo sport e in questo caso il calcio debba anche essere portavoce dei valori di amicizia, di unione e di pace. Usare un linguaggio universale per raggiungere tutti gli uomini del mondo, è questa la nuova ed importante missione dello sport” afferma il sindaco Mario Agnelli.

La conferenza stampa è stata introdotta dal video promozionale di Castiglion Fiorentino dove sono presenti campioni sportivi di carattere nazionale ed internazionale. Lo sport, quindi, come veicolo per trasmettere i valori del Fair Play anche sociale.

La gara con la squadra palestinese è il primo appuntamento che l’Us Arezzo disputerà nel territorio aretino, dopo le uscite in Valnerina e a Cingoli, ed è per questo che si spera anche in una presenza massiccia della tifoseria amaranto per ammirare e seguire i volti nuovi della squadra.

X