Pareggio interno col Pontedera A per i Giovanissimi Regionali Professionisti (2-2)

AREZZO
Billi, Grazi, Sanarelli, Martini, Gori, Scartoni, Scatizzi, Artini, Maloku, Bonavita, Boncompagni
A disposizione: Feliciani, Giannini, Zelli, Parigi, Brogi, mazzeschi, Volpi
Allenatore: sig. Luca Rosignoli

PONTEDERA
Campinotti, Colombini, Bardotti, Innocenti, Di Bella, Paoli, Martucci, Gradi, Dushku, Del Carlo, Scarpa
A disposizione: Cioni, Benedetti, Braccini, Guerriero, Novi, Sartini
Allenatore: sig. Manolo Dal Bò

Arbitro: sig. Andrea Norci (Arezzo)
Marcatori: 40° Maloku (A), 57° Guerriero (P)

I ragazzi della formazione Giovanissimi Regionali Professionisti erano impegnati in questo weekend nella gara interna contro la formazione A del Pontedera, fra le mura amiche del Centro Sporitvo U.S. Arezzo a Le Caselle. E’ stata una buona gara quelle della squadra di mister Luca Rosignoli, raggiunti nell’ultimo quarto d’ora dagli ospiti nel corso di un secondo tempo dal quale gli amaranto avrebbero potuto ottenere di più. La prima nota di cronaca è una rete annullata proprio all’Arezzo al 10° minuto, quando Bonavita ha controllato in area un bel filtrante in diagonale dalla destra, per poi depositare in rete dopo aver saltato anche Campinotti, ma l’arbitro lo ha valutato in posizione di offside. All’ultimo giro di lancette della prima frazione, il direttore di gara ha concesso una punizione a due in area amaranto per un doppio controllo con le mani di Billi: palla posizionata proprio sul limite dell’area piccola, ma calciata alta da Dushku. Ad inizio ripresa grande occasione per gli ospiti, quando lo stesso Dushku ha calciato dal limite impegnando severamente Billi, sulla sua respinta si è avventato Scarpa che ha mandato alto da pochi passi. Al 4° il vantaggio dell’Arezzo, quando Scatizzi ha calciato una punizione dal lato corto sinistro dell’area, palla verso il secondo palo dove Maloku ha saltato da solo insaccando di testa. Il pareggio dei pontadaresi è arrivato al 57° grazie al solito Dushku, che ha saltato Billi con un pregevole pallonetto mettendo la palla davanti alla porta vuota, per il più facile dei piattoni di Guerriero, per la cui posizione gli amaranto hanno llungamente protestato con l’arbitro che ha comunque convalidato l’1-1 finale.

X