Pareggio a Livorno per i Giovanissimi di Tuzzi

LIVORNO
Lista, Bani, Canessa, Fascioli, Petri, Salvadori, Fremura, Pini, Le Rose, El Kniri, Amore
A disposizione: De Chirico, Buti, Piccione, Stoppa, Ivastanin,Curcio
Allenatore: Sig. David Balleri

AREZZO
Cristoforetti, Leonessi, Meoni, Artini, Guasticchi, Tralci, Sussi, Neri, Jaupay, Bassini, Agati
A disposizione: Casini, Pezzola, Calussi, Fazzuoli, Farsetti, Nocentini, Scarpini, Fabbri
Allenatore: Sig. Andrea Tuzzi

Marcatori: 20′ Fascioli (L), 42′ Sussi (A), 50′ Piccione (L), 72° Tralci (A)

La cronaca della partita

In un campo reso una palude dalla torrenziale pioggia caduta fino a pochi minuti prima dell’inizio della partita, Livorno e Arezzo provano a giocare, con continui capovolgimenti di fronte. Il Livorno prova da subito a prendere il pallino del gioco,
ma l’Arezzo è ben agguerrito e si difende bene. Al 10′ cross di Sussi in mezzo all’area ma nessuno arriva. Livorno al 15′ arriva al tiro con Le Rose, ma Cristoforetti è bravo e para. Al 20′ Livorno in vantaggio, Salvadori ruba palla a centrocampo e passa a Fascioli entra in area e batte Cristoforetti. Al 23° brutto infortunio per Agati che in una percussione al limite dell’area contrastato da due avversari, a causa di un campo pesantissimo, casca a terra e dolorante al ginocchio dx esce dal campo, entra Scarpini. Al 42° l’Arezzo pareggia grazie ad un lungo rinvio di Cristoforetti, controllato da Sussi che entra in area e batte Lista. Il Livorno ricomincia ad alzare il ritmo , ma il campo è sempre più impraticabile. Al 50° su azione viziata in partenza da un fallo di mano, Piccione è bravo a sfruttare la ripartenza dei padroni di casa e riportare in vantaggio i livornesi. Il pareggio amaranto arriva al 72′, da una punizione a due dentro l’area piccola, che Tralci è bravo a calciare potente e rasoterra, sorprendendo e superando la barriera per il 2-2 finale.

X