Mister Pavanel in conferenza: “Prato gara importante, noi dobbiamo saper sfruttare le nostre occasioni”

Ha parlato mister Massimo Pavanel alla viglia di Arezzo-Prato, match valevole per la diciassettesima giornata del campionato di Serie C 2017/18. Queste le sue parole:

Si parte: “Ho parlato con i nuovi direttori, non con il nuovo Presidente. Dovrebbe arrivare domani, mi farà piacere conoscerlo personalmente. La sua presenza in tribuna ci darà ancora più voglia di far bene. Cercheremo di fare quello che abbiamo sempre fatto nelle ultime partite, e speriamo di raccogliere più di quanto fatto finora. Ce lo meritiamo”

Su Cutolo e Moscardelli: “Sono convinto che arriveranno lucidi e determinati alla partita col Prato. Loro sono giocatori determinanti, li abbiamo preservati contro il Livorno in Coppa e hanno fatto, questa settimana, un lavoro di qualità e di rapidità. I valori espressi contro il Siena sono stati comunque in linea con quelli generali degli ultimi tempi”

Su Cellini: “Marco è una carta che possiamo giocare durante il match. Il suo minutaggio rimane comunque limitato, ma abbiamo sfruttato la Coppa per mettere nel motore minuti di gioco. Può darci una grossa mano, anche contro il Livorno ha fatto vedere cose importanti”

Sul match di domani: “Domani partita fondamentale e difficile come tutte le altre. Il Prato ha battuto l’Olbia, ha ottimi giocatori ed un allenatore capace. Se non affronti queste partite al massimo non le porti a casa”

Su Di Nardo: “Di Nardo sta dimostrando il suo valore, è un giocatore importante per noi. Sta ultimando il suo processo di crescita, ma ha già una maturità di adulto. Ha le stesse capacità di Cellini, seppur con una struttura fisica diversa. Cerchiamo di sfruttare tutte le nostre carte”

Ferrari? “Io l’avevo detto che è un gran portiere. A Livorno ha fatto molto bene, deve lavorare un po’ sulla sua gestione dell’ansia. Per ora Daniele (Borra, ndr) è il titolare, è più “freddo” nelle situazioni delicate. Ma Ferrari lo conosco bene”

Gli indisponibili: “I soliti. Potremmo avere D’Ursi per qualche minuto, oggi svolgerà la rifinitura per intero. Lo portiamo in panchina: potrebbe essere decisivo negli ultimi minuti con la sua gamba”

Cambio di modulo in vista del Prato? “Non si cambia giusto per cambiare. Creiamo molto e concediamo poco: la strada è giusta. Poi bisogna concretizzare le occasioni che ti capitano, ma quella è un’altra storia”

X