La Berretti premiata in Consiglio Comunale a Castiglion Fiorentino

Nel corso di una breve e sobria cerimonia, svoltasi nella Sala del Consiglio del Palazzo Comunale di Castiglion Fiorentino, il Sindaco Mario Agnelli, insieme all’Assessore alla Promozione del Territorio Devis Milighetti e al consigliere delegato allo Sport Sauro Bartolini, oltre a Stefano Frescucci, ex giocatore amaranto e attuale responsabile del settore giovanile della Castiglionese, in rappresentanza della società giallo-viola, ha incontrato e premiato giocatori e staff della formazione Berretti dell’Unione Sportiva Arezzo.

I ragazzi premiati sono, ad oggi, l’unica squadra professionistica in Italia, di qualsiasi categoria o età, ancora a punteggio pieno dall’inizio del campionato, forte delle 14 vittorie consecutive su 14 partite giocate, che hanno permesso ai ragazzi di mister Antonio Alessandria di laurearsi campioni d’inverno con 42 punti. Il girone di andata si è concluso proprio la settimana scorsa, con la vittoria esterna per 2-0 contro gli avversari dell’Ischia. La società non ha mai fatto mistero delle grosse ambizioni nutrite per la formazione Berretti, che gioca tutte le partite casalinghe sul campo del Centro Sportivo “Arretium”, in località La Nave di Castiglion Fiorentino, ed è proprio per questa sinergia fra gli amaranto e la cittadina della Valdichiana, che l’Unione Sportiva Arezzo è particolarmente fiera del riconoscimento consegnato oggi alla prima squadra del suo settore giovanile.

“Siamo particolarmente felici di ricevervi e consegnarvi questo piccolo premio – ha detto il Sindaco Agnelli nel corso del suo intervento – i risultati che avete ottenuto finora sono assolutamente irripetibili, ed è per questo che siamo qui oggi, a metà stagione, invece che al termine di un’annata sportiva, come sarebbe usuale. Voi portate in alto il nome di Arezzo e dell’Arezzo, che è anche la squadra della provincia, e quindi anche di Castiglion Fiorentino. Come tutti sanno io sono anche il Responsabile delle Relazioni Esterne dell’U.S. Arezzo, ma oggi svesto i panni di dirigente, per vestire quelli di Sindaco di Castiglion Fiorentino, e consegnarvi questo piccolo premio, il cui valore intrinseco è praticamente nullo, ma è il suo significato ad essere importantissimo. La spilla che vi consegno rappresenta San Michele, protettore di Castiglion Fiorentino, che vi difenda e vi aiuti anche contro gli avversari. Adesso godetevi questo piccolo momento, poi tornate a pensare alla partita contro il Pisa”.

“Siamo onorati di ricevere questo premio – ha commentato l’allenatore dei ragazzi Antonio Alessandria – ringraziamo il Sindaco Agnelli e tutti i castiglionesi, che vengono a sostenerci nelle nostre gare casalinghe al campo de La Nave. La nostra forza è non aver mai smesso di migliorarci, e continueremo a farlo già dalla prossima partita a Pisa, dove dovremo essere bravi a sopperire alla difficoltà di avere fuori alcuni giocatori”

 

X