La Berretti amaranto ospita il Venezia

BERRETTI

La Berretti amaranto ospita sabato 11 aprile alle 15 al Villaggio Amaranto il Venezia in una sfida che si presenta particolarmente delicata per la compagine diretta da Andrea Sussi. Dopo la sconfitta subita ad Ancona che ha destato parecchie perplessità dal punto di vista della tenuta fisica e soprattutto psicologica della squadra, c’è voglia di un pronto riscatto che possa consentire di riprendere le “buone abitudini” disputando un finale di stagione in grado di risalire posizioni e di poter approdare almeno al centroclassifica, risultato che sarebbe comunque significativo. Contro i lagunari sarà assente  Rossi, è alle prese con un infortunio ma che comunque sarà convocato. Rosa quindi al completo e che ha tutte  le carte in regola e le intenzioni di mettere  in seria difficoltà gli ospiti andando alla ricerca di un successo che sarebbe davvero importante sotto tutti i punti di vista. I veneti occupano attualmente la nona posizione in classifica a quota 33 punti frutto di 9 vittorie, 6 pari e 9 sconfitte.  Il bilancio in fatto di reti è praticamente pari con 37 reti fatte e 38 subite. Un trend piuttosto altalenante e che testimonia come questa squadra, pur in lotta per entrare nei play off, non sia poi così distante rispetto ai “valori potenziali” dei ragazzi diretti da mister Sussi. L’Arezzo ha dalla sua il quarto attacco del torneo con 44 reti superato in questa particolare graduatoria dal Milan (61), Inter (58) e Bassano (48). E’ quindi un reparto decisamente competitivo che ha in Bucaletti (capocannoniere del torneo con 15 reti) il proprio elemento di maggiore spicco. Il bomber non è in questo momento al top ma visto l’incalzare di Casiraghi (Milan), Zonta (Inter) e Sciancalepore (Bassano) che inseguono con 12 reti all’attivo, ha decisamente voglia di consolidare ulteriormente il proprio primato personale magari proprio a spese dei veneziani.  Nel complesso, inutile nasconderlo, gli amaranto hanno fatto registrare una sostanziale flessione sia in fatto di gioco e di conseguenza di risultati che è arrivata proprio nel momento topico della stagione. Troppi punti sono stati concessi ad avversari che erano sicuramente alla portata e di conseguenza è arrivata una sorta di rassegnazione che ha preso il sopravvento rispetto a quella determinazione e volontà che avevano  portato i ragazzi del cavallino rampante ad essere una delle compagini più in forma del torneo (prima della pausa natalizia). La speranza è che quindi il post pausa pasquale faccia invece vedere un Arezzo battagliero proprio per riuscire a concludere la stagione nel miglior modo possibile.

Portieri:  Garbinesi, Pelliccio
Difensori: Minocci, Guizzunti, Arapi, Protei, Fragalà, Vedovini
Centrocampisti: Matulevicius, Galantini, Magara, Franchi, D’Abbrunzo, Cacioppini
Attaccanti: Mattesini, Bucaletti,  Boccadoro, Mariani

X