La BBC al “Città di Arezzo”

La storia del cavallino è punteggiata da tanti allenatori, giocatori e dirigenti che sono poi entrati nella storia del grande calcio. Uno dei personaggi transitati dal “Città di Arezzo”, oggi fra i più importanti nel panorama calcistico nazionale ed internazionale, è l’attuale Commissario Tecnico della Nazionale, futuro Manager del Chelsea, Antonio Conte, impegnato in questi giorni al centro tecnico federale di Coverciano nella preparazione del Campionato Europeo. Fu proprio la panchina dell’Arezzo, nella stagione 2006/2007, a battezzare l’esordio in panchina come primo allenatore di Conte.

Questa mattina, una troupe televisiva della BBC ha fatto visita al Comunale e agli uffici dell’Unione Sportiva Arezzo, per effettuare le riprese per un importante servizio su Antonio Conte che la più importante emittente britannica sta preparando in queste ore. Impegnati questo pomeriggio in una intervista con il CT della Nazionale, gli inviati hanno girato tutto lo Stadio, gli uffici, la sala stampa e il terreno di gioco, accompagnati dall’addetto stampa dell’U.S. Arezzo Giulio Cirinei, al quale hanno poi realizzato due interviste, televisiva e radiofonica, proprio sulla stagione che Conte visse ad Arezzo nel 2006/2007. Cirinei seguiva l’Arezzo all’epoca solo come fotografo per varie testate aretine, ed è proprio sul lavoro fotografico in quella strana e tristemente conclusa stagione, che gli inviati della BBC hanno rivolto domande, facendosi mostrare le immagini realizzate ormai quasi dieci anni fa e parlando di come era Conte in campo e quali erano i suoi atteggiamenti che più venivano ripresi.

Un’occasione di grande valore per l’Arezzo e per il suo stadio, che andranno in onda nel servizio che verrà realizzato anche grazie alle immagini riprese oggi all’interno del “Città di Arezzo”, ma che non resterà l’unico. Gli inviati della BBC hanno infatti espresso il desiderio e l’intenzione di poter tornare in occasione di una futura partita che l’U.S. Arezzo disputerà all’interno del Comunale, per poter riprendere la gara, il pubblico e quel colore, amaranto ovviamente, che oggi purtroppo mancava sotto Castelsecco. Al momento dei saluti, gli inviati hanno rivolto alla società amaranto i migliori auguri per la prossima stagione.

X