Gli amaranto di Mister Sussi fanno visita al San Marino

BERRETTI

Dopo il bel pari interno con il Venezia (l’Arezzo avrebbe meritato ampiamente il successo), la squadra Berretti amaranto sabato alle 15 va a far visita al San Marino. Sulla carta si tratta di una gara agevole visto che i titanici occupano il penultimo posto della graduatoria con 14 punti (la metà di quelli della squadra di mister Sussi) e quindi non dovrebbero rappresentare uno scoglio insormontabile per tentare di portare a casa l’intera posta in palio. Tutto facile quindi per l’Arezzo? Non è così vuoi perché i padroni di casa giocheranno con il coltello tra i denti, vuoi anche per le molteplici defezioni nelle file amaranto. In questa circostanza mister Sussi dovrà infatti fare a meno di Protei (squalificato) , Vedovini e Fragalà (impegni scolastici), Rossi (infortunato) e Bucaletti convocato in prima squadra. Di tutte queste assenze, evidentemente mister Sussi avrebbe fatto volentieri a meno salvo ovviamente quella di Bucaletti che è stato convocato in prima squadra a seguito delle brillanti prestazioni che l’hanno portato ad essere il capocannoniere del campionato. Un bel segnale per tutta la squadra che finalmente può pensare che la porta della Lega Pro in amaranto non è sbarrata e quindi chi merita può aspirare  ragionevolmente di essere preso in considerazione. Di questi problemi Mister Sussi ne vorrebbe avere tanti, perché comunque la convocazione in prima squadra rappresenta il premio per l’ottimo comportamento nella Berretti. Tornando alla sfida con il San Marino, il reparto più in emergenza è senza dubbio la difesa dove, in un solo colpo, mancheranno Protei, Vedovini e Fragalà. Proprio per questa ragione, il tecnico ha deciso di adottare alcune variazioni spostando Boccadoro in difesa e convocando anche a supporto del reparto Minocci degli allievi nazionali. Sempre dagli allievi nazionali è stato chiamato  l’attaccante Iacuzio per rimpinguare un reparto dove le assenze di Rossi e Bucaletti, unite a quella di Boccadoro (dirottato in difesa) mettevano il reparto in condizione numerica piuttosto esigua. Nonostante questa situazione di emergenza,  nelle file amaranto, vige un certo ottimismo sull’esito della gara con il San Marino. L’attacco dei padroni di casa è uno dei più sterili (22 reti) e la difesa è tra le più perforate (57 reti) e quindi con i biancocelesti il trend anche in questa occasione non dovrebbe essere sfavorevole.

Questi i convocati:

Portieri: Garbinesi, Pelliccio

Difensori: Minocci, Guizzunti, Arapi, Boccadoro

Centrocampisti: Matulevicius, Galantini, Magara, Franchi, D’Abbrunzo,Cacioppini

Attaccanti: Mattesini, Gerardini, Iacuzio

X