Ferretti: “Le dichiarazioni di Camilli ci stupiscono e offendono”

L’U.S. Arezzo è una società seria e rispettata. Lo dimostrano i nostri conti sempre a posto, lo conferma la grande stima di cui godiamo in Lega e nel panorama calcistico. Le dichiarazioni del Presidente Camilli ci hanno davvero stupito. Soprattutto perché sconfessano l’operato dei suoi dirigenti, che avevano preso accordi con noi per disputare la partita amichevole, ora annullata, sabato 22 agosto nel nostro Stadio Comunale.

Nessuna richiesta di rimborso, o di denaro, o di qualsiasi altro genere, è mai arrivata ai nostri dirigenti che si sono occupati di organizzare la partita. Lo staff della Viterbese Castrense, a ulteriore riprova, aveva anche già comunicato per scritto con quale colore di maglia avrebbero voluto giocare l’amichevole, in modo che l’Arezzo potesse regolarsi, essendo la squadra ospitante.

L’annullamento dell’amichevole è avvenuto nel modo più inconsueto, via telefono, e non per e-mail. Il Team Manager della Viterbese Castrense ha comunicato personalmente al nostro Segretario Generale Gianluca Zinci quanto abbiamo già dichiarato sul nostro sito ufficiale. La proprietà non vuole assolutamente avere niente a che vedere con l’Arezzo.

La questione quindi si riduce a un mero fatto personale, per noi incomprensibile, di cui Camilli evidentemente non ha o non vuole dare spiegazioni, visto che si nasconde dietro dichiarazioni non vere e non comprovabili. Dichiarazioni lesive della dignità della nostra società e del buon nome che l’U.S. Arezzo si sta facendo in giro per l’Italia.

Mauro Ferretti
Presidente U.S. Arezzo

X