Pavanel

Il ruggito di mister Pavanel: “Una stagione sull’ottovolante, ma ora testa al campo e alla Pistoiese”

Ha parlato mister Massimo Pavanel nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Pistoiese-Arezzo, match valido per la ventiduesima giornata di Serie C 2017/18. Queste le sue dichiarazioni:

Le prime parole: Questa è una stagione vissuta sull’ottovolante. Cercheremo di mettere in campo i più pronti, abbiamo dei ragazzi che erano inattivi da diversi mesi. Lulli ha già una discreta forma fisica, è forte, tosto, può giocare a 2 o a 3 in mezzo al campo. Ho parlato con Foglia, mi ha dato piena disponibilità. Abbiamo la possibilità di utilizzare Muscat, per altre situazioni la società è stata chiara. L’allenatore deve allenare i giocatori che gli mette a disposizione la società. Ci sono stati dei discorsi economici da fare, vedremo a fine mercato che squadra avremo.

Sul portiere titolare domani: Ferrari ha avuto dei problemini questa settimana, deciderò domani.

Sul momento: Non possiamo permetterci di perdere, mai. Dobbiamo trovare compattezza e serenità con i nostri ragazzi. Speravo che non ci fossero tutti questi stravolgimenti, ma l’importante è che l’Arezzo riesca a trovare una continuità economica. Da quando sono arrivato l’Arezzo ha la seconda migliore difesa del campionato, e siamo secondi in classifica per numero di punti.

La situazione di Foglia: Vediamo alla fine del mercato. I nostri sono giocatori richiesti, se ci sono situazioni che possono avvantaggiare la società ci si pensa, ovviamente sotto richiesta degli stessi calciatori, come con Rinaldi e Corradi. Ma ora pensiamo al campo e pensiamo alla Pistoiese, una squadra molto forte allenata da un guru di questa categoria come Indiani che sembra aver trovato anche una certa stabilità societaria. Noi cercheremo di scendere in campo concentrati, se non lo siamo potremmo rischiare di essere spazzati via. Il nostro è stato un periodo travagliato, domani per far punti dovremo fare qualcosa di straordinario

Su Lulli e sulle necessità della squadra Lulli ha delle caratteristiche diverse da De Feudis, ha sempre giocato mezz’ala, recupera palloni ma ha anche una discreta tecnica. Credo che ci darà una grossa mano. Abbiamo Cenetti, che dovrebbe ricominciare a lavorare con noi da lunedì: questa è una bella notizia. Abbiamo però bisogno di un difensore di esperienza che possa sostituire Rinaldi, anche se non è semplice arrivare a certi giocatori in questo momento. Se alla fine del mercato avremo un centrocampo con Cenetti, De Feudis, Lulli e Foglia, il suo valore sarà rimasto molto alto. Benucci e D’Ursi se la giocano per un posto da titolare domani.

Sui nuovi e su Di Nardo: Campagna è avanti con la preparazione, peccato che abbia avuto un risentimento ieri, vediamo oggi come sta. Mi aspetto molto da Regolanti e Di Nardo, che quando è stato chiamato in causa non mi ha mai tradito nonostante sia molto giovane.

Sull’adesione al nuovo corso da parte dei giocatori: Con certi giocatori come De Feudis, Sabatino, Moscardelli, ma anche Luciani e Talarico la situazione è stata molto chiara.

Si conclude qui la conferenza stampa di mister Pavanel.

X