Berretti vincente con le “vespe” (2-0)

Torna a vincere la Berretti amaranto di mister Antonio Alessandria. Lo fa sul terreno amico del Centro Sportivo “Arretium”, a La Nave di Castiglion Fiorentino, contro i gialloblu della Juve Stabia. La formazione campana ha lottato su tutti i palloni fino a tutti i quattro minuti di recupero, riuscendo a creare un solo vero pericolo per Garbinesi in tutti i 90 minuti, con un colpo di testa ravvicinato a metà ripresa, sul quale è stato l’istinto a salvare il portiere amaranto che ha deviato in angolo. Le due reti dell’Arezzo sono arrivate invece nel primo tempo, prima con Bismark e poi con Iacuzio, protagonista anche dell’assist per l’1-0.

AREZZO
Garbinesi, Kouadio, Pauselli, D’Abbrunzo, Bernardini, Magara, Rampelli, Benucci, Iacuzio, Bismark, Testi
A disposizione: Maffetti, Brunetti, Bonfili, Zammuto, Romagnoli, Galantini, Minocci, Paradiso, Dai Pra
Allenatore: sig. Alessandria

JUVE STABIA
Montella, Rubino, Elefante, Servillo, Ioio, Borrelli, Langella, Sorrentino, Matassa, Natale, Strianese
A disposizione: Borrell, Noto, Rossi, Melone, Viscusi, Del Prete, Contieri
Allenatore: sig. Liguori

Arbitro: sig. Iannuzzi (Firenze)
Assistenti: sig.ri Pacheco (Firenze) – Pettini (Firenze)

Reti: 24′ Bismark (A), 43′ Iacuzio (A)

Recupero: 1’+4′

La cronaca della partita
minuto 1: punizione dalla destra, palla a spiovere sul secondo palo, dove Iacuzio ben appostato colpisce di testa, ma manda a lato;
minuto 18: punizione dai 20 metri per fallo su Iacuzio, al tiro Benucci che manda alto sulla traversa;
minuto 19: tiro alto dai 30 metri di Matassa;
minuto 24: GOAL DELL’AREZZO, con Bismark, che sul secondo palo schiaccia in rete un cross di Iacuzio dal lato corto sinistro dell’area di rigore;
minuto 30: tiro dai 35 metri che esce abbondantemente a lato di Servillo;
minuto 43: GOAL DELL’AREZZO, con Iacuzio, che stoppando un lungo lancio di Pauselli salta di prima intenzione un avversario, poi rientra dribblandone un secondo, per poi appoggiare in porta di destro;
minuto 49: Magara va al tiro dai 30 metri, ma sbaglia completamente la mira;
minuto 70: tiro dai 25 metri di Servillo che colpisce malissimo;
minuto 72: angolo dalla sinistra per gli ospiti, nel batti e ribatti sul secondo palo Garbinesi si salva d’istinto deviando in angolo un colpo di testa ravvicinato;
minuto 93: sciocca espulsione di Iacuzio che protesta vibratamente con il direttore di gara per un pallo commesso vicino alla bandierina in zona d’attacco;
minuto 94: tiro a lato di D’Abbrunzo, che dal limite cerca la porta di prima intenzione sull’appoggio di Romagnoli.

X