Bentancourt e Madrigali, tre punti all’Arezzo a Prato

PRATO (4-3-1-2): Rossi; Catacchini, Ghidotti, Ghinassi, Benucci; Knudsen, Cavagna, Serrotti; Corvesi; Regolanti, Ogunseye.
A disposizione: Bardini, Gaiola, Lucarini, Eguelfi, Gabbianelli, Cela, Moncini, Formato, Boni, Borgioli.

AREZZO (4-3-1-2): Baiocco, Carlini, Panariello, Madrigali, Sabatino, Benedetti, Capece, Feola, Tremolada, Defendi, Bentancourt
A disposizione: Ronchi, De Martino, Milesi, Brumata, Gambadori, Masciangelo, Mendicino, Varano, Mariani

Arbitro: sig. Zanonato di Vicenza (Badoer di Castelfranco Veneto – Grillo di Pordenone).
RETI: 47′ Bentancourt (A), 71′ Madrigali (A).

L’Arezzo torna a vincere in trasferta dopo cinque mesi, l’ultimo successo lontano dalle mura amiche del “Città di Arezzo” era infatti la vittoria in casa del Tuttocuoio, alla terza giornata di campionato. A Prato, i tre punti arrivano grazie alle reti di Bentancourt e Madrigali: il primo abile a controllare un assist al bacio di Tremolada per poi battere Rossi; il secondo svettando di testa per  trasformare un controcross dalla destra di Mendicino. Tre punti importantissimi, che allontanano definitivamente l’ormai flebile possibilità dei play-out, suggellati dalla festa, a fine partita, con i circa duecento tifosi al seguito della squadra.

La cronaca della partita:

minuto 3: Feola spinge sulla sinistra, poi torna indietro e crossa raddente per Defendi, che colpisce male;
minuto 14: Baiocco vola sulla sua sinistra a deviare un tiro di Cavagna;
minuto 17: palla lunga di Cavagna per il Regolanti che stoppa, aggira Sabatino e  conclude, ma a lato sulla sinistra di Baiocco;
minuto 25: tiro a lato dai 25 metri di Cavagna;
minuto 26: Regolanti ruba palla a Madrigali sulla trequarti, si accentra e va al tiro, ma colpisce malissimo;
minuto 30: angolo dalla sinistra per il Prato, nel batti e ribatti deviazione di Bentancourt verso la propria porta, ma Baiocco è attento e sbroglia;
minuto 35: Ogunseye riceve un cross dalla destra al limite dell’area, controlla e si gira sul contrasto di Panariello, ma manda a lato;
minuto 39: Capece tocca per Tremolada che si gira e tira, pallone deviato che Rossi devia con un miracolo;
minuto 47: GOAL DELL’AREZZO – palla sopra la linea di Tremolada per Bentaqncourt, che stoppa in acrobazia e batte Rossi di prima intenzione;
minuto 59: gol annullato ad Ogunseye per fuorigioco;
minuto 71: GOAL DELL’AREZZO – Punizione dalla tre quarrti sinistra, Tremolada trova Mendicino solo sul secondo palo, stop e controcross in mezzo, dove Madrigali salta e incorna in rete sul disturbo di Serrotti;
minuto 80: Bentancourt ruba un pallone sul fondo sulla destra e crossa indietro per Mendicino il cui tiro al volo viene ribattuto;
minuto 85: tiro dai 25 mesi di Cavagna che esce fuori di molto;
minuto 87: sventagliata di 50 metri di Tremolada per Mendicino, che dalla destra va al tiro, ma Rossi para;
minuto 93: Tremolada affonda sulla destra, poi scarica per Gambadori che sposta il pallone e va al tiro sul primo palo, ma Rossi si oppone ancora.

 

X