Bellucci: “Siamo pronti ad affrontare al meglio la Giana Erminio. Dovremo lavorare bene sugli eventi della partita”.

Seconda partita di campionato per gli amaranto di mister Claudio Bellucci.
Ad attendere l’Arezzo ci sarà la Giana Erminio di Cesare Albè, reduce da una sconfitta con la Pro Piacenza.
La Giana Erminio – esordisce mister Bellucci – ha dei giocatori “over” che sanno prendersi le responsabilità come Bruno e Pinardi. Sono calciatori che ancora fanno la differenza. Poi c’è tutto il contesto di una formazione ormai da qualche anno in Serie C, ma che continua a mantenere la voglia di lottare ogni partita su ogni pallone, risultando così una squadra combattiva. Non sarà facile.
Le parole di Ferretti in settimana? Il Presidente va ascoltato, sempre. Sono il primo ad essere consapevole di avere una chance importante.
Ma il mio primo ed unico pensiero adesso è alla Giana Erminio. Abbiamo pagato nella prima partita delle disattenzioni a carissimo prezzo e dovremo mostrare già da domani tutto il nostro potenziale.
Il mercato è quello che mi aspettavo e la Società ha fatto il massimo, puntellando la squadra dove avevamo bisogno. Disanto è un giocatore che potrà permetterci il cambio di passo e giocare in più modi.
L’addio di Grossi? Permettetemi di dire che ha avuto i coglioni. Non sentendo più il fuoco dentro ha deciso di non voler essere un problema per l’Arezzo. L’importante, per il suo futuro, è che Paolo stia bene anche se non vi nascondo che insieme al mio staff abbiamo provato in tutti i modi a recuperarlo.

Siamo pronti ed abbiamo ragazzi di carattere. I più esperti e con più personalità dovranno elevare gli altri, lavorando al meglio sugli eventi della partita”.

X