“Amaranto siamo noi”, da più di novant’anni

Presentato questa mattina, nel corso di una conferenza aperta al pubblico che si è tenuta in Sala Giostra del Saracino, al secondo piano del palazzo comunale, con la moderazione di Luigi Alberti, caporedattore della redazione sportiva di Teletruria,  il libro “Amaranto siamo noi”, edito da Fontanelli, che racconta la quasi centenaria storia dell’Arezzo Calcio, dalle origini ad oggi. Una pubblicazione che è una raccolta, di oltre 400 pagine, con tutti i tabellini e le formazioni delle oltre 3.000 partite giocate dagli amaranto nel corso della storia. Statistiche di tutte le stagioni e generali della storia della squadra della città, ma anche molto di più. I record, le stranezze, le maglie più particolari, magari indossate anche solo una volta, o quelle che hanno fatto la storia del “cavallino” in oltre novant’anni. Fra le pagine si può trovare tutto quello che ha reso unica e irripetibile la storia dell’Arezzo Calcio, dai punteggi più alti, al più alto numero di reti segnate, ai nomi di tutti i presidenti e gli allenatori. La stesura del libro ha portato via diversi anni di lavoro a Raffaello Emiliani e Carlo Fontanelli, con la preziosa collaborazione di Andrea Avato, Direttore Responsabile di Amaranto Magazine, e Giulio Cirinei, fotografo ufficiale dell’U.S. Arezzo, per l’archivio fotografico degli ultimi anni.

“Questo è un libro la cui pubblicazione va salutata con gioia” – ha commentato Lucia Tanti, Assessore allo Sport del Comune di Arezzo – “perchè racconta la lunga storia dell’Arezzo, e tutti dobbiamo riconoscerci nella squadra della nostra città e della nostra provincia. Intorno allo sport, e al calcio in particolare che attira così tanti giovani e famiglie, si possono creare quelle occasioni di socializzazione uniche, come quella che quasi un secolo fa fece nascere la nostra squadra”.

“Ringraziamo sentitamente l’impressionante lavoro realizzato in questi anni da Raffaello Emiliani e Carlo Fontanelli” – ha detto Andrea Riccioli, Direttore Generale dell’U.S. Arezzo – “che hanno realizzato questa opera imponente e che ci permette di rivivere una storia gloriosa e che appartiene ad ognuno di noi. Vogliamo ricreare quel senso di appartenenza che, le immagini e i testi storici di queste pagine testimoniano. Ricordo la primavera del 2004, i festeggiamenti della vittoria del campionato e la promozione in serie B. Arezzo era tutta amaranto”.

“Un percorso lungo decenni e tutto da rileggere e rivedere” – ha commentato Stefano Brandini Dini, Responsabile della Comunicazione della società amaranto – “per il quale dobbiamo ringraziare la passione dei due co-autori. Raffaello Emiliani, che segue l’Arezzo in casa e in trasferta e non manca quasi mai, e Carlo Fontanelli, che nel corso di tanti anni ha saputo coniugare il suo lavoro di editore con la passione per il calcio, realizzando opere come questa per decine di società in tutta Italia. La società amaranto sta diventando ogni giorno più forte, in un percorso di rinnovamento di cui, queste iniziative, sono solo particolari, ma importantissime, per ricreare quel senso di appartenenza che, ad Arezzo, forse è un pò mancato negli ultimi decenni”.

“I miei ringraziamenti vanno invece all’amministrazione comunale e all’U.S. Arezzo, qui rappresentata da Riccioli e Brandini” – ha detto l’editore e coautore del libro Carlo Fontanelli – “grazie alla loro preziosa collaborazione, questo nostro libro è diventato una pubblicazione ufficiale, un premio particolare a tanti anni di lavoro e di passione. E poi voglio dire grazie, in particolar modo, a tutti quelli che seguono l’Arezzo Calcio ogni giorno, perchè ho girato tante realtà italiane, e ad Arezzo avete persone e realtà che permettono di avere una documentazione unica nel suo genere, che ci ha permesso un’opera davvero completa in ogni dettaglio”.

“Il libro in realtà era pronto da anni, e lo tenevamo solo aggiornato, aspettando il momento più propizio per la pubblicazione” – ha spiegato in chiusura Raffaello Emiliani, il cui archivio e la cui memoria storica hanno portato alla realizzazione del volume – “Avremmo voluto farlo uscire in una occasione particolare, come la vittoria di un campionato, o una promozione conquistata sul campo, ma alla fine abbiamo deciso di farlo uscire adesso, perchè l’Arezzo, dopo essere tornato fra i professionisti, ha ritrovato quest’anno tanti derby, che portano con se tanta voglia di storia. L’idea è nata da altre opere simili, realizzate tornando indietro di tanti anni, ma non raccontando tutta la storia. Il nostro è stato un cammino indietro nel tempo, fino alla fondazione della squadra di cui, oggi, seguiamo le gesta sui campi”.

Il libro si può trovare in vendita, al prezzo di € 29,90, all’Amaranto Point presso il negozio Di.Di. Gioielli, di via Verdi, dove già da un mese è possibile acquistare tutto il merchandising ufficiale dell’U.S. Arezzo. Alcune copie saranno in vendita anche, a partire già dalla partita di stasera, nel gazebo di vendita ufficiale, davanti all’ingresso dello Stadio Comunale “Città di Arezzo”, allestito per ogni gara interna della squadra amaranto.

X