ACF Arezzo: sconfitta di misura in casa del Torino (2-1)

Torino CF: Raicu, Aghem, Nicco, Tamburini, Bonanno, Rinero, Borello, Massarelli, Lombardo, Ceppari (25’ Boasso), Ponzio
A disposizione: Liberti, Molara, Schirru.
Allenatore: Fabrizio Crepaldi

Acf Arezzo: Antonelli, Mencucci, Binazzi, Teci, Aterini, Verdi, Baracchi (53’ Di Fiore), Arzedi, Moscia, Razzolini, Carta
A disposizione: Orsi, Bove, Zeghini, Naticchioni.
Allenatore: Marx Lorenzini

Arbitro: Sig. Mauro Stabile (sezione di Padova)
Assistente 1: Sig. Andrea Lo Chiatto (sezione di Nichelino)
Assistente 2: Sig. Alessio Rivoira (sezione di Nichelino)
Marcatrici: 57’ Ponzio (T), 79’ Di Fiore (A), 92’ Borello (T)

Terza sconfitta stagionale per la prima squadra amaranto che, a discapito di una prestazione tenace, non riescono ad espugnare l’ostico campo del Torino Calcio Femminile.

In una giornata condizionata dal maltempo e su un terreno di gioco al limite della praticabilità, le aretine cadono immeritatamente in territorio piemontese dopo aver espresso una buona prestazione e aver creato tante occasioni gol, purtroppo non andate a buon fine. Dopo un primo tempo senza troppe emozioni, che ha tuttavia visto capitan Teci e
compagne chiudere la formazione granata nella sua metà campo, il match viene sbloccato nella ripresa dalla rete di Ponzio che, contropiede, porta in vantaggio le padrone di casa. Al 79’ giunge però il pareggio amaranto grazie ad un bellissimo gol della neoentrata Lucrezia Di Fiore che, con estrema freddezza, insacca alle spalle dell’estremo difensore torinese. La doccia fredda arriva però al secondo minuto del recupero quando, malgrado il tiro al bersaglio messo in atto dalle aretine nei pressi di Raicu, Borello riesce a trovare il varco per la porta amaranto e a siglare il gol decisivo del 2-1.

Al triplice fischio finale l’Arezzo si trova dunque a fare i conti con la terza sconfitta della stagione senza però drammatizzare una situazione di classifica che la vede mantenere, grazie anche al pareggio a reti bianche tra le inseguitrici Novese e Lavagnese, ben salda sul secondo gradino del podio.

“Non meritavamo la sconfitta e pertanto dobbiamo cercare di assorbirla con intelligenza- commenta il tecnico Marx Lorenzini.- Dopo una lunga serie di vittoria, è anche fisiologico incappare in una giornata non positiva. Del resto la squadra ha comunque condotto una buona partita cercando di imporre il proprio gioco in un campo al limite della praticabilità e creando tantissime occasione. Per quanto espresso, forse anche il pareggio sarebbe stato un risultato penalizzante. Dobbiamo adesso analizzare qualche errore e cercare di correggerlo: occorre archiviare velocemente questa caduta e rivolgere il pensiero verso la prossima sfida cercando di ritrovare subito la strada dei tre punti.
Sono fiducioso perché le ragazze hanno dimostrato grande maturità nel corso di questa stagione e ad ogni match giocato al di sotto delle loro possibilità ha sempre fatto seguito una grandissima prestazione. Per vincere domenica prossima contro la Femminile Juventus servirà proprio questo”.

X