L’Arezzo perde ma conquista ugualmente l’accesso alla Tim Cup

Us Arezzo: Rosti, Panariello, Guidi, Coppola, Cucciniello, Villagatti, Brumat, Dettori, Padulano, Yaisien, Sabatino.  A disp: Benassi, De Martino, Crescenzi, Franchino, Erpen, Bucaletti, Mariani.

Sudtirol: Miori, Brugger, Martin, Mladen, Bertoni, Tagliani, Marras, Furlan, Tait, Branca, Fischnaller.  A disp: Melgrati, Kiem, Peverelli, Mazzitelli, Cia, Campo, Novothny.

Marcatori: 9′ Brugger, 22′ Fischnaller, 63′ Erpen, 77′ Fischnaller
Angoli: 5-4
Note: cielo sereno, terreno in ottime condizioni. Ammoniti: Villagatti (A), Cucciniello (A), Tagliani (S), Marras (S), Brugger (S), Mazzitelli (S)

Si gioca la 38esima e ultima giornata del campionato di Lega Pro. Al città di Arezzo, in un clima di festa per i colori amaranto, si affrontano Arezzo e Sudtirol.
Partita fondamentale per gli amaranto che cercheranno di conquistare l’accesso diretto per la Tim Cup, mentre gli ospiti verranno a giocarsi il match senza troppe pressioni avendo già raggiunto l’obiettivo della salvezza.
Partita molto equilibrata nei primi minuti di gioco.
All’9′ Brugger salta più in alto di tutti e di testa segna il vantaggio per gli ospiti.
Si fa subito in salita la partita per gli amaranto che adesso devono rimontare lo svantaggio.
Al 22′ Brumat atterra in area Fischnaller, per l’arbitro non ci sono dubbi e concede il rigore. Dal dischetto lo stesso Fischnaller spiazza Rosti e segna il 2-0 per il Sudtirol.
Gli amaranto dovranno adesso aumentare i ritmi se vogliono rimettere in piedi la gara.
Sudtirol che continua ad attaccare, l’Arezzo non riesce a riorganizzarsi.
Finisce il primo tempo sul risultato di 2-0 per gli ospiti.
Ricomincia la ripresa con due cambi per l’Arezzo, entrano in campo Erpen e Mariani per Padulano e Guidi.
Subito Mariani ci prova di testa, ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa, buona occasione per riaprire la partita.
Al 52′ Dettori su punizione ci prova, il suo tiro viene deviato in angolo.
Un minuto dopo è Coppola a provarci da buona posizione, anche in questo caso la difesa bianco-rossa devia in corner. Adesso l’Arezzo ci crede e lo Stadio spinge gli amaranto.
Al 60′ Sabatino calcia a botta sicura, ma la palla viene intercettata da Brugger con una mano, rigore per l’Arezzo. Erpen trasforma e riporta in partita gli amaranto. 1-2.
Al 75′ Panariello avrebbe l’occasione per pareggiare, ma di testa mette a lato da pochi passi.
Al 77′ il Sudtirol chiude di nuovo la partita, dopo un rimpallo in area, Fischnaller si ritrova la palla tra i piedi e segna il 3-1.
L’Arezzo ci prova nei minuti finale, senza troppa convinzione e il match finisce 3-1 per il Sudtirol. Nonostante la sconfitta l’Arezzo conquista l’accesso per la prossima Tim Cup.
Complimenti a tutti per la splendida stagione.

X