Sconfitta pirotecnica a Pontedera per gli Allievi Nazionali (6-4)

PONTEDERA
Morgillo, Fino, Barra, Fontana, Morra, Bini, Benericetti, Bardini, Marini, Malih, Pacini
A disposizione: Bellini, Chetoni, Giuliani, Dell’Aiuto, Bisconti, Sgarlata, Turco, De Dominicis, D’alonzo
Allenatore: sig. Daniele Zini

AREZZO
Cristoforetti, Nocentini, Zampina, Chioccioli, Leonessi, Masetti, Gerardini, Aramini, De Foglio, Ricci, Rosignoli
A disposizione: Margherito, Neri, Mucciarelli, Bassini, Crocini, Calussi, Artini, Billi, Boldrini
Allenatore: sig. Alessandro Violetti

Arbitro: sig. Calonaci (Empoli)
1° assistente: sig. Morelli (Empoli)
2° assistente: sig. De Luca (Firenze)
Marcatori: 10° Bardini (P), 15° Ricci (A), 20° Ricci (A), 22° Fontana (P), 35° Benericetti (P), 42° Ricci (A) rig., 47° Rosignoli (A), 55° Malih (P), 58° Bardini (P), 79° De Dominicis (P)

Partita pirotecnica e dai continui capovolgimenti sia di fronte che di risultato, quella giocata allo Stadio “Nuovo Marconcini” di Pontedera fra le due formazioni Allievi Nazionali dei padroni di casa e dell’Arezzo. Una gara che ha visto gli amaranto di mister Alessandro Violetti uscire di nuovo battuti, ma nella quale l’orgoglio e le reali possibilità di questa squadra sono venute fuori più volte. Padroni di casa in vantaggio al 10° con Bardini, ma nel giro di dieci minuti Ricci ribalta il risultato mettendo a segno due reti, al 15° e al 20°. Il vantaggio dura giusto due giri di lancette, perché Fontana al 22° segna il 2-2. Padroni di casa ancora avanti al 35°, stavolta a segno con Benericetti, primo tempo che si chiude sul 3-2 per il Pontedera. Ad inizio ripresa torna di nuovo fuori l’Arezzo. Al 42° è di nuovo Ricci a segnare il goal del 3-3 su calcio di rigore, realizzando la tripletta personale, e cinque minuti dopo gli amaranto tornano addirittura in vantaggio, con Rosignoli, per il parziale di 3-4. Ma il Pontedera non si arrende, e grazie alle reti messe a segno da Malih al 55° e Bardini al 58°, anche lui autore di una doppietta personale, tornano a condurre per 5-4. Fase finale concitata, nella quale l’Arezzo tenta in ogni modo di riagguantare il pari, ma è invece il Pontedera a chiudere la partita con De Dominics, ad un minuto dalla fine, per il definitivo 6-4.

X