Regolamenti e Normative

Regolamento

REGOLAMENTO STADIO “CITTÀ DI AREZZO”

Il presente regolamento disciplina l’accesso e la permanenza, a qualsiasi titolo, all’interno dello stadio Città di Arezzo.
L’inosservanza del regolamento comporta l’allontanamento dallo stadio nonché l’applicazione di sanzioni pecuniarie amministrative sia per il tifoso che, in alcuni casi, per la US Arezzo stessa.

REGOLAMENTO DI ACCESSO ED USO DELLO STADIO “CITTÀ DI AREZZO”
(D. Min. Interno 18.3.1996 e succ. mod.int. e Legge 4 Aprile 2007 n.41)

1.0 NORME GENERALI
1.1 DIVIETI
1.2 OGGETTI NON CONSENTITI
1.3 REATI E SANZIONI

1.0 NORME GENERALI
– Ai fini del presente regolamento valgono le seguenti definizioni:
per Stadio si intende l’intera struttura dello Stadio Comunale “Città di Arezzo”, comprensiva dell’area esterna destinata ad area riservata per l’evento, occupata ed utilizzata dalla US Arezzo;
per Club si intende US Arezzo
per evento si intende ogni manifestazione sportiva ufficiale che si svolge all’interno dello Stadio Comunale Città di Arezzo, organizzata e gestita dalla US Arezzo.

L’acquisto del titolo valido per l’accesso e permanenza nell’area dello Stadio comportano
l’accettazione del presente regolamento.
L’inosservanza comporterà l’immediata risoluzione del contratto di prestazione, con il conseguente allontanamento dallo Stadio del contravventore, nonché l’applicazione delle sanzioni previste dalla legge e dai regolamenti all’uopo emanati dalla FIFA, dall’UEFA, dalla FIGC, dalla LEGA PRO, dall’Autorità di Pubblica Sicurezza nonché dalle disposizioni della US Arezzo.

Il Club può rifiutare l’ingresso allo Stadio alle persone che abbiano violato il presente regolamento.

– Con l’acquisto del titolo di accesso lo spettatore autorizza implicitamente il Club a richiedere all’Autorità di Pubblica Sicurezza di effettuare controlli sulla persona e a rifiutare l’ingresso o ad allontanare dallo Stadio chiunque non sia disposto a sottoporsi ai dovuti controlli.

– Pertanto, durante l’accesso e per tutto il tempo di permanenza all’interno dello Stadio i possessori di regolare titolo di accesso, che dovrà essere conservato fino all’uscita dallo stadio e mostrato, in qualsiasi momento, a richiesta del personale preposto, potranno essere sottoposti a controlli.

– Si ricorda che gli steward, operanti all’interno dello stadio, nell’esercizio delle proprie funzioni sono equiparati legalmente, in occasione dell’evento sportivo agli incaricati di pubblico servizio ed hanno facoltà di sottoporre a controlli tutte le persone che intendono accedere o hanno avuto accesso allo Stadio,
L’accesso e la permanenza all’interno dello Stadio saranno negati a chiunque rifiuterà di sottoporsi ai controlli da parte dell’Autorità di Pubblica Sicurezza.

– Il titolo di accesso è personale, accompagnato dal documento di identità, e sarà rilasciato solo previa registrazione dei dati anagrafici dell’acquirente e non può essere ceduto a terzi, se non previa comunicazione al Club che registrerà i dati del nuovo possessore.
Qualunque titolo di accesso venduto illegalmente sarà ritirato dagli addetti, dai funzionari del Club e dalle Forze dell’Ordine per i successivi adempimenti di legge.

– Qualunque spettatore che verrà trovato in una zona dello Stadio diversa e designata ad ospitare un gruppo di tifosi di cui non fa parte sarà allontanato dallo Stadio.

– Nessuno può rimanere in piedi durante lo svolgimento della gara: tale violazione può comportare l’allontanamento dallo Stadio.

– Per ragioni di ordine pubblico, l’Autorità di Pubblica Sicurezza o il Club potranno limitare o interdire l’ingresso o la permanenza nello Stadio anche a soggetti che dispongono di regolare titolo di accesso.
Non è consentito in alcun caso l’accesso allo Stadio a persone destinatarie di Daspo.

– Il Club non risponde di smarrimenti, incidenti o danni a persone o cose nello Stadio, salvo che il fatto non sia imputabile a sua negligenza e/o colpa.

– Il Club non può garantire che la gara abbia luogo nella data e nell’ora prevista, si riserva, pertanto, il diritto di riprogrammare la data e l’ora della gara senza alcun preavviso e senza dover incorrere in nessun tipo di responsabilità.
In caso di evento posposto o annullato il rimborso avverrà secondo quanto previsto dal contratto di acquisto del titolo di accesso.

– Il Club non avrà altro obbligo oltre a quello del rimborso del biglietto, responsabilità per qualsiasi titolo, ragione, azione. Il rimborso o la sostituzione del biglietto avrà luogo solo a fronte di presentazione e, quindi, restituzione dello stesso.

– I bambini al di sotto dei sei anni hanno diritto all’ingresso omaggio, mentre i ragazzi dai 6 ai 14 anni devono essere accompagnati da un maggiorenne e muniti di tagliando di accesso ridotto.

1.1 DIVIETI

Come previsto dalle vigenti normative e dai regolamenti sportivi, chiunque non accettasse di sottoporsi ai controlli di sicurezza, ovvero all’accertamento dello stato di alcolemia, non potrà essere ammesso all’interno dello Stadio.
I seguenti comportamenti sono proibiti e perseguibili a norma delle leggi e dei regolamenti vigenti:
l’ingresso senza titolo di accesso, regolarmente rilasciato secondo D.M. 06.06.05
esternare qualsiasi forma di discriminazione razziale, etnica o religiosa o altre manifestazioni di intolleranza con cori o esposizione di scritte
sostare in prossimità di passaggi, uscite, ingressi, lungo le vie di accesso, di esodo ed ogni altra via di fuga senza giustificato motivo
lo scavalcamento delle recinzioni, dei separatori e delle strutture
distruggere, danneggiare, deturpare o l’utilizzo non autorizzato di edifici, strutture o altre attrezzature pubbliche o private
sostare in piedi sui posti a sedere o lungo i percorsi di smistamento
usare travestimenti che non permettono di distinguere il viso
compiere azioni che possono danneggiare persone o cose nei passaggi e nei corridoi dello Stadio, in particolare il lancio di oggetti e di materiale esplodente o fumogeno
invadere il campo ed entrare in aree proibite
porre in essere ogni altra azione che costituisca o possa costituire ostacolo alla regolare conduzione della gara
entrare allo Stadio in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope
intimidire, insultare o provocare altre persone (inclusi arbitri, calciatori, ufficiali, personale di sicurezza)
diffondere suoni, immagini o scritte razziste, incitanti alla violenza o comunque offensive
introdurre o parcheggiare i veicoli in luoghi diversi dalle aree destinate al loro parcheggio
condurre attività commerciali o promozionali, fare mostra di materiale pubblicitario, raccogliere donazioni se non preventivamente autorizzate e regolamentate dalle vigenti norme
gettare spazzatura o altro materiale di scarto in luoghi non previsti per tale destinazione.

1.2 NON SI POSSONO INTRODURRE NELLO STADIO gli oggetti di seguito elencati:
armi da fuoco strumenti atti ad offendere, come coltelli, spade e forbici, veleni, sostanze nocive ed infiammabili, droghe, esplosivi, fumogeni, mortaretti, fuochi artificiali, polvere da sparo o altre sostanze pericolose
pietre, biglie, puntatori laser, bottiglie di vetro e in plastica, lattine, taniche, sostanze congelate, nonché tutti gli altri oggetti idonei ad essere lanciati
oggetti che possono essere usati come arma, quali aste di bandiera, supporti per macchine fotografiche, bastoni, martelli, cacciaviti, catene
ombrelli, salvo quelli retrattili e privi di qualsiasi punta
striscioni, cartelli, stendardi, banderuole, documenti, disegni, bandiere e stampati non autorizzati e comunque contenenti propaganda politica, ideologica, raziale, etnica, nazionale o religiosa e concetti inneggianti alla violenza
tamburi ed altri mezzi di diffusione sonora
caschi da motociclista e bagagli ingombranti
animali
bevande alcoliche di gradazione superiore ai 5°

1.3 REATI E SANZIONI
I seguenti comportamenti costituiscono, altresì, reato e sono puniti con le sanzioni previste dalla normativa vigente:
violazioni delle disposizioni di divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive
invasione di campo
possesso e/o lancio di artifici pirotecnici in occasione delle manifestazioni sportive
possesso e/o lancio di oggetti
turbativa di manifestazioni sportive

AVVERTENZE
Lo Stadio è controllato da un sistema di registrazione audio-video posizionato sia all’interno che all’esterno, i cui dati sono trattati secondo le disposizioni previste dal decreto legislativo 30.06.2003, n.196 e del D.M. 06.06.2005

Normativa Striscioni

Come da disposizioni dell’Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive, per poter introdurre uno striscione all’interno di uno stadio durante un evento, è necessario presentare una richiesta alla società sportiva, la quale trasmetterà al G.O.S. (Gruppo Operativo di Sicurezza) per l’approvazione.

Per poter introdurre uno striscione all’interno dello Stadio Città di Arezzo è necessario presentare il modulo qui scaricabile via mail all’indirizzo info@usarezzo.itelisapanichi@usarezzo.it entro 5 giorni lavorativi precedenti la partita.

Le richieste che avranno ottenuto l’approvazione del G.O.S. riceveranno la conferma di autorizzazione, sempre via mail.

E’ SEMPRE AUTORIZZATA
L’introduzione e l’esposizione di bandiere, sciarpe, coccarde, cappellini e abbigliamento riportanti solo i colori sociali della propria squadra nonché oggettistica di folclore che, per intrinseca conformazione, non può impropriamente essere utilizzata quale corpo contundente;
L’introduzione e l’esposizione di bandiere nazionali degli stati che sono rappresentati in campo.

E’ SEMPRE VIETATA
L’introduzione e l’esposizione di striscioni dal contenuto violento, ingiurioso o comunque , vietato dalle vigenti normative (espressioni di razzismo, di antisemitismo, di vilipendio etc.); L’introduzione e l’utilizzo di tamburi, megafoni ed altri mezzi di diffusione sonora; L’introduzione di materiale che per dimensione ostacoli la visibilità ad altri tifosi; L’introduzione di materiale ritenuto pericoloso per la pubblica incolumità e per la sicurezza antincendio.

IN CASO DI MANCATA RISPOSTA, LA RICHIESTA È DA CONSIDERARSI RESPINTA

 

X