L’ACF Arezzo espugna Perugia (0-1)

Grifo Perugia: Marroccoli, Alessi, Monetini, Fiorucci C., Ferretti, Rosmini, Bianconi, Brozzetti (49’Timo), Fiorucci G., (46’ Pellegrino), Narcisi, Zelli (66’ Giovannucci). A disposizione: Bayol, Tuteri, Bylykbashi, Accettoni. Allenatore: Valentina Belia.

Acf Arezzo: Antonelli, Arzedi, Aterini, Baracchi (86’ Teci), Zeghini, Mencucci, Verdi, Di Fiore, Tellini, Mattiacci, Casula. A disposizione: Cherici, Mazzini, Torrioli, Frosecchi, Celi. Allenatore: Manuela Tesse.

Ammonite: Di Fiore (A), Ferretti (P).
Arbitro: Sig. Patrizio Perozzi (sezione di Ancona)
Assistente 1: Sig. Alessandro Santarelli (sezione di Gubbio) – Assistente 2: Sig. Stefano Ciavi (sezione di Perugia).
Marcatrici: 52’ Verdi (A)

Il derby si colora di amaranto. Nella penultima giornata del girone di andata l’Arezzo Calcio Femminile si aggiudica infatti il match esterno contro il Grifo Perugia allungando la propria striscia di risultati utili e approdando a quota 16 punti in classifica.

Orfana delle attaccanti Nocchi e Paganini, il tecnico Manuela Tesse sperimenta un nuovo assetto avvalendosi fin dal primo minuto di Gianna Tellini, valido elemento della formazione primavera, e affidando a Laura Verdi il ruolo di trequartista. In una giornata fredda e caratterizzata da un forte vento, le due squadre scendono in campo decise a portare i tre punti in cascina dando vita ad una gara ritmata e ricca di occasioni. Già nei primi minuti di gara le aretine si lanciano avanti mettendo sotto assedio la porta delle locali. Al 2’ Di Fiore cerca subito il vantaggio, ma l’estremo difensore biancorosso sventa prontamente la minaccia; non demorde però la numero 11 dell’Arezzo che, servita da Verdi, mira nuovamente la rete colpendo il legno. Stessa sfortunata conclusione anche per Mattiacci che, dopo un solo minuto, tenta invano di ingannare un’attenta Marroccoli. Corrono dunque ai ripari le perugine cercando di sfruttare al meglio un corner assegnato dal direttore di gara, ma dalla bandierina Zelli non riesce ad impensierire la difesa amaranto. Al quarto d’ora sono di nuovo le ragazze di mister Tesse a rendersi pericolose: in seguito ad una bella azione corale a centrocampo Mattiacci prova concludere dalla destra della porta, ma il portiere grifato si fa autrice di una bella parata preservando la parità. Dopo una potente quanto vana punizione calciata da Zeghini, le avversarie cercano di volgere l’incontro a proprio favore grazie ad un doppio intervento di Fiorucci che nulla può contro la prontezza di Antonelli, agile a difendere la porta amaranto. Allo scadere del primo tempo, Zeghini s’incarica di un calcio d’angolo: il tiro trova sulla propria traiettoria Verdi, la quale calcia con forza verso l’area piccola facendo però volare la palla sopra la traversa.

Nella riprese le amaranto tornano in campo determinate ad agguantare la vittoria riversandosi in attacco e costringendo le locali nella propria metà campo. Al 52’arriva il vantaggio delle aretine grazie alla centrocampista Laura Verdi che, sostenuta da Mencucci e Di Fiore, sferra tiro tanto potente quanto preciso trafiggendo Marroccoli e siglando la rete del 1-0. Al 58’ sugli sviluppi di una punizione battuta da Zeghini, Verdii tenta di allungare immediatamente le distanze, impegnando severamente il portiere umbro, il quale compie un miracolo salvando le biancorosse dal raddoppio avversario. Alla metà de secondo tempo, il tecnico Belia tenta di dar nuovo respiro alla propria formazione, ma neppure l’ingresso di Timo e Giovannucci riesce a cambiare le sorti dell’incontri. Dopo un nuovo corner di Zeghini parato da Marroccoli, al 70’ Casula prova a centrare l’obiettivo dalla distanza, ma la sfera finisce fuori per un soffio. Alla mezzora del secondo tempo le perugine tentano il tutto per tutto con Bianconi e Fiorucci, ma le loro conclusioni non sembrano intimorire Antonelli che blocca provvidenzialmente entrambi i tiri. Dopo un bella occasione di Di Fiore nuovamente sventata dal portiere del Perugia, e il tiro dalla distanza di Verdi finito oltre la traversa, all’86’ fa il suo ritorno in campo Laura Teci che, ripresasi dall’infortunio al ginocchio subito durante il match casalingo contro il Castelvecchio, crea subito un occasione da gol cercando sfruttare sotto porta l’assist di Casula. Il tiro finisce sopra la traversa e, malgrado sul finale Di Fiore vada vicina la raddoppio, la partita si chiude con la vittoria di misura dell’Arezzo. Un risultato importante che permette alle amaranto di agganciare il settimo gradino della classifica confermando la propria imbattibilità esterna in vista dell’ultimo match casalingo del girone di andata contro l’Imolese.

“E’ stata una vittoria importantissima che ci proietta verso l’ultimo match dell’andata- spiega Laura Verdi, autrice del gol della vittoria.- Ho raccolto al limite dell’area una palla ribattuta da Di Fiore ed ho calciato di sinistro: il portiere ha intercettato, ma non ha trattenuto e questo è servito a portare a casa tre punti fondamentali, frutto di un bel lavoro di squadra. Adesso dobbiamo prepararci al meglio contro l’Imolese e impegnarci per ottenere il primo successo casalingo”.

X