Daniele Borra in visita da Sa.Ma., che lo ha premiato come Man Of The Match di Arezzo-Pistoiese


Daniele Borra è stato votato lunedì sera Man of The Match di Arezzo-Pistoiese, derby vinto dall’Arezzo grazie alla rete di Davide Moscardelli, ma anche e soprattutto ai salvataggi e alla sicurezza fra i pali che il giovane portiere amaranto sta dimostrando partita dopo partita. Non è stata quindi casuale la sua elezione ad uomo partita. Nell’immediatezza della fine della gara, come di consueto, i titolari di Sa.Ma. hanno consegnato all’estremo difensore dell’Arezzo il trofeo raffigurante il cavallino rampante. Questa mattina invece, come anche nelle precedenti occasioni, Daniele Borra si è recato in visita all’azienda, accolto dalla famiglia Checcaglini che da 80 anni porta avanti questa splendida realtà aretina. Il titolare Enrico, insieme alla sorella Silvia e alla moglie Serena, ha accolto il calciatore, accompagnato nell’occasione dal Direttore Marketing Elisa Dalla Noce e dal Direttore Generale Andrea Riccioli. Una rapida visita ai vari reparti della Sa.Ma., ha permesso a Borra di capire quanto di artigianale ci sia dietro la produzione che, nei prossimi giorni, potrà anche gustare. Al termine del giro, infatti, gli sponsor della scorsa partita hanno omaggiato il vincitore del premio con un cestino di assaggi della produzione, molto apprezzato da Daniele. Dal canto suo, il portierone amaranto ha regalato alla Sa.Ma. una gigantografia con le immagini della consegna del trofeo di lunedì sera al “Città di Arezzo”, che ha autografato per il piccolo Matteo, figlio di Enrico, che da grande sogna proprio di mettere i guantoni e difendere la porta. Magari quella dell’Arezzo.
Le immagini della mattinata da Sa.Ma.

X