ACF Arezzo in casa con l’Udinese

Archiviata la sfortunata caduta di domenica scorsa sul campo del quotato Marcon, giunta a discapito di una prestazione decisamente brillante, la prima squadra dell’Arezzo Calcio Femminile tornerà a giocare tra le mura amiche del “Roberto Lorentini” il match valido per la ventunesima giornata del Campionato nazionale di Serie B.

Domenica 2 aprile alle ore 15 le guerriere amaranto affronteranno le avversarie friulane dell’Udinese Calcio Femminile in un match da non sottovalutare. Stabili sull’ottavo gradino del girone B con un consistente bottino di 24 lunghezze, Capitan Teci e compagne dovranno infatti impegnarsi per tornare nuovamente alla vittoria dando continuità ad una nuova serie di successi casalinghi inaugurata due settimane fa contro il fanalino di coda Pescara. Leggermente più critica la situazione della compagine udinese guidata dal tecnico Alessandro Campi: reduci da una netta sconfitta in casa della vice capolista Sassuolo, e a digiuno da tre turni, le udinesi sembrano intenzionate a non lasciarsi sfuggire l’occasione per recuperare terreno tra le fila di una classifica che le vede attualmente ristagnare in undicesima posizione con otto punti di svantaggio rispetto al team amaranto. Per le aretine si prospetta dunque all’orizzonte un incontro impegnativo che porterà le ragazze di mister Grilli a lottare per bissare il fortunato risultato del girone d’andata (lo scorso dicembre la formazione di casa nostra aveva sbancato 4-2 in territorio friulano mettendo a segno la seconda vittoria stagionale).

“Ci aspetta un turno importante ai fini della graduatoria e del nostro percorso- spiega la presidente Chiara Tavanti.- Il match contro l’Udinese è assolutamente alla nostra portata ed è per questo che dobbiamo affrontarlo con grinta e determinazione, consapevoli dell’ottima prestazione espressa sul difficile campo del Marcon. Dopo un periodo che ci ha visto non riuscire a centrare i tre punti casalinghi, due settimane fa abbiamo esorcizzato le reti dei Lorentini mettendo a segno il primo successo di fronte ai tifosi aretini. Adesso dobbiamo proseguire su questa scia, consce dei nostri mezzi e delle nostre potenzialità.”

X